Skip to content
0
Your cart is empty. Go to Shop
Menu
0
Your cart is empty. Go to Shop
sped gratuita
Menu
Menu

Riconoscere i traumi

Questo evento di tre giorni fornisce gli strumenti e le competenze per riconoscere gli effetti che le “morti difficili” (quali le morti improvvise, le morti violente e quelle in relazione alle guerre) hanno sui sistemi familiari e come possano estendersi anche alle generazioni successive. Verrà illustrato come distinguere le varie sintomatologie da trauma e si esploreranno alcune tecniche di risoluzione attraverso l’uso corretto dei posizionamenti dei rappresentanti e delle risorse presenti negli stessi sistemi familiari.
In aula si sperimenteranno alcune tecniche di base per il contenimento delle eventuali reazioni da trauma acquisendo importanti aggiornamenti sulle diverse metodologie oggi disponibili per gestire i conflitti di natura traumatica.

Se operi come professionista nelle relazioni d’aiuto puoi imparare a riconoscere i sintomi dei traumi e a contenerne le reazioni, acquisendo preziose competenze pratiche e teoriche.

Riconoscere i traumi

Programma

  • Come gestire le morti difficili: morti per malattia, morti improvvise, morti da parto, morti violente, suicidi, morti causate da terzi, eutanasia, sparizioni, morti tragiche
  • Comprendere le differenze fra lutti drammatici e lutti sensati
  • Riconoscere le conseguenze della guerra nelle generazioni successive
  • Come facilitare la riconciliazione tra vittime e carnefici
  • Le più recenti comprensioni sui traumi, i loro effetti e le loro soluzioni
  • Trauma da abbandono, tradimento o abuso, e le conseguenze nelle dinamiche familiari
  • Traumi ereditati da genitori e nonni
  • Come riconoscere la fisiologia delle attivazioni traumatiche (latenti, iperattive o dissocianti)
  • Riconoscere i moti emozionali liberatori da quelli inutili o aggravanti
  • Come facilitare la riconnessione con le più diverse forme di risorsa
  • Come riabilitare il movimento interrotto verso la persona amata
  • Come agevolare i movimenti oscillatori naturali e i rilasci spontanei, misurati e cauti
  • Tecniche di auto esplorazione e auto regolazione del trauma
  • Come contenere un’attivazione traumatica durante una rappresentazione o una seduta
  • Analisi di casi di Costellazioni Familiari
  • Tecniche di conduzione e pratica di mini costellazioni sistemiche
  • Familiarizzare con le Tre Zone di rischio per un Costellatore

Supervisione di casi presentati da allievi e tirocinanti

Esercitazioni e scambio di mini Costellazioni fra corsisti

 

Consulta il sito  www.cristinapiazza.it

Per informazioni e iscrizioni:
Tel e Whatsapp 327 218 1946 // segreteria@cristinapiazza.it

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio