Skip to content

Sentiero Femminile

Menu

Danzare i simboli

La Danza è l’esperienza del momento presente. È uno strumento di conoscenza verso noi stesse/i, in particolare il messaggio è rivolto alle donne, ma non in termini esclusivi, in quanto una sensibilità alle energie femminili è riscontrabile in forma sempre maggiore anche negli uomini.

SIMBOLI DEL FEMMINILE

Danzare con gioia nel nuovo anno

La ricerca condotta da Maria Strova negli anni l’ha portata a dare un senso, non solo artistico, ma soprattutto archetipico di una danza come simbolo di vita, di natura, di esplorazione del femminino attraverso i suoi simboli.

SIMBOLI E ARCHETIPI

Ed è proprio attraverso questi archetipi che la danza e le danzatrici esprimono la vita con la nascita, la natura, il raccolto, il nutrimento, ma anche la sensualità, la sessualità, la bellezza e la gioia.

Le danzatrici, non sono esclusivamente coloro che praticano la danza in maniera professionale, ma soprattutto chi la pratica come risorsa spirituale di crescita, di evoluzione interiore. Chi si avvicina alla danza come pratica per mantenersi in forma fisica, scoprirà che quest’arte racchiude in sé il mistero del femminino che vuole essere esplorato e capito, poiché spesso è incompreso. Quante donne non si sentono giuste, o all’altezza o non si ritengono abbastanza belle o seducenti, da potersi concedere di danzare? Altre ancora non si permettono di esplorarsi o non si concedono un tempo per loro stesse. I nostri corpi e i giudizi che abbiamo su di esso sono il risultato di pensieri costruiti, mattone su mattone, derivati da informazioni socialmente approvate e conformate dalla commercializzazione dell’immagine femminile, ma anche dalle insicurezze derivanti da retaggi storici e familiari discriminatori.

“Una donna che sensibilizza il proprio corpo e si apre all’esperienza della danza viaggia in un tempo – senza tempo – e con la sua danza realizza una visione femminile e sacra del mondo.”

La danza, la nostra danza, che proponiamo a noi stesse/i e agli altri diventa il principio di trasformazione, un processo alchemico interiore di trasmutazione che scioglie i vecchi pregiudizi e conduce al nuovo, alla rinascita. E allora è bene danzare, è giusto danzare, è propizio danzare al nuovo anno appena risorto. Festeggiamo con una danza celebrativa di apertura e di abbondanza, di gioia e di leggerezza.

Maschile o femminile?

I simboli hanno valenze sia femminili che maschili e hanno una doppia chiave di lettura. Alcuni dei principali simboli visti al femminile che la danza del ventre custodisce nelle sue movenze e interpretazioni sono:

  • il ventre, centro vitale, l’hara, cultura giapponese, ospita l’utero, la stanza creatrice dell’esistenza e l’ombelico, segno di primordiale nutrimento;
  • il cerchio definisce uno spazio sacro ed è simbolo di completezza e di uguaglianza;
  • la spirale rappresenta la manifestazione ciclica della natura;
  • la terra, espressione di radicamento e connessione energica alla Madre;
  • il fuoco, contemporaneamente simbolo di distruzione e creazione rappresenta la passione, la sessualità e la fecondità
  • l’acqua, matrice universale, è collegata alla nascita e trasmette fluidità, sospensione, leggerezza.

Un libro 4d

Il libro I segreti della danza del ventre È un libro 4d con tanti contenuti multimediali che integrano l’opera di lezioni pratiche e tutta l’esperienza di Maria Strova. 7 video-lezioni e 12 pdf tra interviste ed approfondimenti arricchiranno la tua comprensione all’importanza della danza nella vita.

Video 1 Introduzione di Maria

Video 2 Danza organica e circolarità 

Il cerchio è rappresenta la completezza tra le polarità, l’abbraccio e accoglienza del tutto. La sua interpretazione va oltre il concetto di dualità in quanto il cerchio  può indicare anche uno spazio sacro che delimita e protegge

Video 3 Sinuosità del corpo ed espressività delle mani le cui movenze rappresentano la vita quotidiana, il gesto, il fare. Dotate di forza e intelligenza incredibili, sono anche mezzo di comunicazione con l’invisibile e di cura.

Video 4 Cimbali e musicalità

Video 5 Il respiro del velo

Simbolo di sacralità e mistero, utilizzato nei rituali religiosi dedicati alle Dee, ha il potere di rivelare ciò che è nascosto e allo stesso tempo nascondere ciò che non può essere visto.

Video 6 Danza classica amica per una danza senza fatica

Il sogno di tutte le bambine, il tutù e il fluttuare in aria immaginandosi il volo del cigno, rivela l’impegno e la disciplina per quest’arte.

Video 7 Ritmo di fuoco: il Saidi

Il colore dominante, il rosso, rappresenta il sangue, la passione, la sessualità, ma anche il focolare, la purificazione, ma anche la gioia, il gioco. Il ritmo Saidi infatti è una danza giocosa, allegra e dalle movenze energiche e passionali.  

Maria Strova

Maria Strova è una delle insegnanti più proficue ed innovative di Danza Orientale, conosciuta a livello internazionale. Tra le sue attività pionieristiche figura la produzione del primo VHS didattico di Danza del Ventre italiano, a cui poi sono seguiti DVD di studio e documentari di ricerca, come Cercando Sheherazade, Da Ishtar a Salomè e Danza per me Salomè. È stata la prima insegnante a proporre la Danza del Ventre per la Gravidanza e per la preparazione al parto in Italia. La sua esperienza nel campo della danza e della recitazione l’ha portata a creare il metodo dove confluiscono il lavoro sulla Danza Orientale e tecniche provenienti da altre tradizioni coreutiche, ma anche esercizi di recitazione, la respirazione yoga e l’uso di oggetti di scena. Autrice dei volumi Il Linguaggio Segreto della Danza del Ventre, Salomè. Il mito, la Danza dei Sette Veli e Burka. Il suo lavoro è stato recensito da Leonetta Bentivoglio, Patrizia Veroli, Paolo Portoghesi, Vittorio Sgarbi; dai giornali Il Tempo, Il Corriere della Sera e dai periodici Insieme, Elle, Focus. Come danzatrice e autrice è stata ospite del Tg2, Rai News 24, Art News, Alle Falde del Kilimangiaro, Uno Mattina.

Vive a Roma con il marito Calogero e i suoi tre figli, Martinica, Leandro e Gabriel e ha fondato l’associazione di danza A.S.D. Omphalos nel 2006 una scuola di danza specializzata corsi di danza del ventre, danza del velo, danza in gravidanza, flamenco, e propone stage, ma

sterclass e didattica per bambini. Dal 2011 organizza eventi culturali, e spettacoli presso il Teatro del Respiro di Fiano Romano a Roma.

“Credo che danza abbia il compito di avvicinare le persone a se stesse” Maria Strova